Soldi

Come Diventare un Trader Vincente

Per operare con successo nel trading on line, non basta avere una buona strategia di trading, ma occorrono tante altre caratteristiche che permettono di diventare profittevoli nel lungo periodo. Molte di queste caratteristiche sono di natura psicologica, altre di natura tecnica, come possedere come già detto delle buone strategie ma anche saper selezzionare un broker affidabile e scegliere la piattaforma di trading che si avvicina o che combaci con il nostro stile di trading.

L’esperienza
Caratteristiche di un trader vincentePrima di entrare nelle caratteristiche di natura psicologica che dovrebbe possedere un trader di “successo”, ricordiamo inanzitutto che il primo punto, è l’esperienza. Senza di quella non si può parlare di trader “vincente”, poichè fare trading non è un gioco basato sulle probabilità ma bensì sulla tecnica, le conoscenze e sopratutto una mentalità. Solo l’esperienza può portare tutto ciò e coloro che pensono di auto proclamarsi trader senza un minimo d’esperienza, già partono con il piede sbagliato.
Dove ottenere questa esperienza? Una buona idea e sicuramente la più economica è attraverso il conto demo. Risulta essere un conto gratuito che i broker generalmente propongono con l’intento di lasciarvi il tempo di familiarizzarvi con i loro servizi, la piattaforma di trading e sopratutto, la possibilità di sviluppare una tecnica di trading che speriamo sia relativamente “vincente”. Perchè relativamente? Perchè nel trading on line si perde e si guadagna, e se dall’inizio non si accetta la possibilità di perdere, beh è meglio lasciar perdere.

Pianificare, fiducia, gestione del rischio e delle emozioni
Il trader di successo pianifica con attenzione i propri trade, aspettando pazientemente un’opportunità che rispetti il piano e le regole, cioè creandosi una strategia di entrata. Inoltre accetta il fatto di non sapere se il proprio singolo trade sarà perdente o vincente ma è comunque consapevole di avere le probabilità a proprio favore se calcola una serie di eventi nel lungo termine. Segue anche scrupolosamente le regole del money management predeterminando il rischio all’inizio dell’operazione. Accetta quindi il fatto che il suo trade può essere perdente ma in ogni caso sa già quanto potrà perdere nella peggiore delle ipotesi, quindi riesce a mantenere un livello piuttosto basso di nervosismo. Inoltre se il trade inizia ad andare a suo favore, il buon trader non si fa prendere dall’ansia che il mercato inizi a girare, e questo perché ha completamente accettato il rischio. Stabilisce a priori dei criteri da seguire per gestire un trade aperto e li segue senza deroghe, limitando quindi gli imprevisti che possono portare ad ansia e quindi a prendere delle decisioni azzardate. Sa che c’è una notevole differenza tra perdere dei trade perché si è commesso degli errori oppure perderli perché questo fa parte del rischio accettato all’inizio. Segue infine criteri prestabiliti per prendere i profitti senza avidità.

Il broker
Se queste sono le caratteristiche psicologiche che deve possedere chi vuole avere successo nel trading on line, non vanno comunque sottovalutate nemmeno le caratteristiche tecniche.
Parlando di Forex, è importante per esempio scegliere un forex broker che offra servizi che permettano di farci operare nel trading on line nel modo in cui desideriamo farlo, e questo è uno dei parametri più importanti, pertanto trascorrere del tempo nella scelta del broker e analizzare le differenze tra di essi sarà un’attività ad elevato ritorno. Bisognerebbe conoscere infatti tutte le politiche del forex broker e le sue attitudini verso il mercato, ad esempio fare trading nel mercato over the counter o nel mercato spot è molto diverso rispetto per esempio all’investire in azioni. Nella scelta di un broker è pertanto di sostanziale importanza leggere con attenzione la documentazione relativa alle sue politiche.

Le piattaforme
Molto importanti per diventare profittevoli nel trading on line sono inoltre le piattaforme di trading che si utilizzano; questa deve essere adatta all’analisi che si vuole condurre, ad esempio se nel trading utilizziamo i numeri di Fibonacci bisogna assicurarsi che la piattaforma del broker metta a disposizione uno strumento di disegno delle linee di Fibonacci. Un broker valido con una piattaforma scarsa o una piattaforma valida di un broker scarso possono essere entrambi problematici per la propria attività di trading.

Molto interessante.

Lascia un commento