Lavoro

Come Fare Team Building

Il team building viene percepito sempre più come uno strumento a disposizione delle aziende sia per stimolare i dipendenti a un atteggiamento positivo nei confronti del proprio lavoro e dei colleghi, sia per aumentare benessere e produttività dell’intera struttura aziendale.
Avete intenzione di ospitare eventi di team building nella vostra azienda? Vi proponiamo 10 possibilità, semplici da organizzare e non troppo dispendiose in termini di tempo e denaro, per favorire l’incontro fra un team di lavoro:

Pranzo di discussione, Organizzate un pranzo per tutta l’azienda, un dipartimento o solo un gruppo di persone. Assegnate a ciascun gruppo, composto da circa 10 persone, il compito di discutere su questioni lavorative, scambiandosi opinioni in merito alle proprie attività e mansioni. Un modo divertente per creare gruppi eterogenei è quello di mettere sotto ogni piatto o bicchiere un numero e chiedere alle persone con lo stesso numero di riunirsi in un determinato posto, stimolando così il confronto tra reparti diversi.

Scambio di colleghi per un giorno, prevedete uno scambio di ruoli tra reparti per una giornata, invitando un collega a trascorrere del tempo presso un settore diverso dal suo. Spesso le difficoltà di comunicazione nascono dalla mancanza di informazioni, dal non capire perfettamente i flussi di gestione delle attività, a volte dal non sapere nemmeno di che cosa si occupi il vicino di scrivania.

Spazi per la collaborazione, preparate una stanza dove posizionare qualche poltrona, una macchinetta del caffé e chiedete ai colleghi di organizzare lo spazio come preferiscono; è un modo utile di gestire le pause, aumentando le possibilità di discussione e confronto tra tutti.

Club della lettura, la letteratura su temi legati al mondo del lavoro è molto prolifica e ogni anno ci sono diversi libri in uscita che parlano di organizzazione, economia, team building ecc. Come azienda, potreste acquistarne qualche copia da mettere a disposizione dei colleghi più interessati, lasciandoli liberi di organizzare degli incontri durante i quali discuterne insieme.

Ice breaker, abbiamo visto che tipo di contributo dà e in quali contesti possa essere utile avere in azienda qualcuno che aiuti a rompere il ghiaccio. Non si tratta di una vera e propria figura professionale, è molto probabile che ne esistano già all’interno del vostro organico; oltre alle riunioni, l’ice braker sarà molto utile quando viene introdotta una nuova persona in un gruppo per facilitarne l’inserimento.

Job shadowing, incentivare questa pratica servirà a dare maggior consapevolezza a persone esterne su tutto quello che viene fatto ogni giorno da ciascuna persona in azienda. Si tratta della possibilità di trascorrere del tempo tra i vari uffici, ricevendo una formazione sul posto molto più utile di qualsiasi job description o presentazione. Servirà inoltre a far capire alle persone quali percorsi professionali sono possibili nella vostra azienda, favorendo la soddisfazione delle proprie aspirazioni personali.

La figura del mentore, sapere che una persona, soprattutto appena assunta, potrà contare su un mentore è molto utile. Questo tipo di figura, infatti, funge da guida o consigliere nei confronti di un neo-assunto o di persone all’inizio della propria carriera, insegnando i trucchi del mestiere, mettendo al servizio la propria esperienza e introducendo all’ambiente di lavoro. Ma non esiste solo il one-on-one mentoring; un’altra opportunità per favorire il team building è quella di prevedere alcune sessioni di formazione con figure senior per gruppi di dipendenti, anche inseriti da tempo nell’organico.

Accordi con ristoranti, i pranzi aziendali sono occasioni molto utili al team building soprattutto se consumati fuori dall’ufficio e al di fuori degli orari lavorativi. Per questo, potete cercare un ristorante in zona ma a una giusta distanza dall’ufficio con cui stringere un accordo per dei prezzi agevolati e prevedere la condivisione di un pasto tutti insieme in un clima più informale, adatto a conversazioni più leggere.

Sponsorizzazioni per eventi, si può spaziare dall’evento sportivo anche a livello dilettantistico, a cui potranno partecipare i colleghi più in forma, o ancora concerti o serate di beneficenza o manifestazioni locali. Oltre ad un ritorno d’immagine per il brand, sicuramente contribuirà ad aumentare il senso di partecipazione delle persone ai valori aziendali.

Fitness, è un ottimo strumento anche per tenere a bada lo stress e allontanare la stanchezza dei colleghi. Potete prevedere delle sessioni di attività legate al fitness e al benessere psico-fisico. Se in azienda avete una stanza adatta, potete prenotare un weekend in qualche SPA o con la bella stagione chiamare un allenatore che gestisca delle lezioni all’aria aperta, delle camminate al parco o dei giochi di squadra; ci sono già aziende che hanno sperimentato il rugby.

Lascia un commento